Combattere i calcoli renali con i succhi estratti

Combattere i calcoli renali con i succhi estratti- Tormento e cruccio di chi almeno una volta ha sofferto di questo fastidiosissimo disturbo! Vediamo insieme com’ è possibile combattere i calcoli renali con i succhi estratti!

E’ oramai certo: il consumo di succhi estratti crudi ha notevoli vantaggi e numerosi benefici per il nostro stato di salute. Infatti in primis queste preparazioni apportano energia al nostro organismo ma hanno un basso apporto calorico, al contrario sono ricchissimi in qualità nutrizionali e non per ultimo aiutano il nostro corpo ad assumere sostanze fito-chimiche estremamente benefiche. Ma come combattere questi disturbi con i succhi estratti?

Per calcolosi renale si intende la presenza di formazioni solide a livello dell’apparato urinario, che derivano dalla precipitazione e dalla conseguente aggregazione di sostanze presenti nelle urine e in esse disciolte.

I calcoli urinari sono nella maggior parte dei casi costituiti da ossalato di calcio, o anche da fosfati. Meno frequentemente essi possono essere costituiti da acido urico o cistina. Nel 35% dei casi la composizione dei calcoli è quindi di ossalato di calcio. In condizioni normali, l’ ossalato proveniente dal metabolismo più quella che proviene dalla dieta sono esigue quindi la quantità di questa sostanza che va poi a ritrovarsi nelle urine è di circa 20-25mg al giorno, quantità non pericolosa per il nostro organismo. Ma la solubilità dell’ossalato dipende molto dal pH, inoltre un maggiore assorbimento di ossalato all’interno dell’intestino si ha nei soggetti che hanno una disponibilità di calcio molto bassa a livello intestinale.

Uno degli ingredienti consigliati per un succo benefico nei casi d soggetti a rischio di calcoli renali ricorrenti è il mirtillo. E’ stato dimostrato infatti che quest’ultimo è in grado di ridurre la quantità di calcio ionizzato all’interno delle urine di circa il 50% nei soggetti con calcoli renali. Poiché è noto che elevati livelli di calcio urinario aumentano in maniera considerevole il rischio di sviluppare i calcoli renali, i pazienti con i calcoli renali ricorrenti dovrebbero evitare succhi ricchi di calcio come ad esempio quelli contenenti spinaci poichè gli spinaci sono molto ricchi di ossalato di calcio.

Un altro consiglio in caso di calcolosi renale è quello di assumere regolarmente succo d’arancia, meglio ancora se al mattino a digiuno, così come bisogna prediligere l’assunzione di limoni, pompelmi, lime o ananas, ricchissimi di vitamina C, grazie ai quali possiamo preparare succhi gradevoli e deliziosi, dalle proprietà diuretiche e rinfrescanti. 

Prepara i tuoi succhi unendo:

  • 4 carote
  • 2 mele
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cetriolo
  • 1 arancio

Oppure metti insieme:

  • 5 fette di ananas fatte a pezzi
  • 1 tazza di latte di riso (circa 250ml)
  • acqua a piacere

O ancora prepara questo delizioso succo con:

  • 4 susine
  • 3 cucchiai di lamponi
  • 3 cucchiai di mirtilli
  • il succo di mezzo limone

Bere questi succhi può rivelarsi un grosso aiuto per l’eliminazione dei calcoli renali e ripulire il nostro organismo dalle tossine.

Et voilà… un modo semplice e delizioso per combattere i calcoli renali con i succhi estratti!

 

Leave a Reply